Come rendere più eccitante il sesso a distanza: la nuova app

Sia che siate con il vostro partner da anni sia che stiate conoscendo una persona da poco tempo sulla rete, capita che la distanza geografica che vi separi possa compromettere la vostra relazione di coppia ed in particolar modo il sesso.

Accade così che si è costretti, per non perdere una certa intimità, a fare sesso attraverso i moderni mezzi tecnologici: dai messaggi al sesso virtuale via web cam. Purtroppo, pur essendo molto eccitante ed in grado di farci provare intense emozioni, finanche all’orgasmo, ciò che manca al sesso virtuale sono tutta una serie di elementi che caratterizzano l’incontro dal vivo: l’odore della pelle, il toccare il corpo dell’altro, i baci, le carezze.
Per avviare in parte a questa mancanza di tatto, la Durex Australia ha ideato un’app davvero innovativa. Una linea di biancheria intima dotata di sensori; scaricando l’app sul proprio tablet o cellulare è possibile collegare questi sensori ad i movimenti che farete sullo schermo, in modo che l’altro avrà la sensazione di toccarvi.

Si tratta di un’app non ancora prodotta sul mercato ma in via di sperimentazione, che permetterebbe così di bypassare il problema principale delle relazioni a distanza: ovvero l’impossibilità di fare un sesso che comprenda tutti e cinque i sensi.
Potrai quindi facilmente sul tuo schermo, vedere il corpo del tuo partner e decidere quali zone del corpo sollecitare, magari quelle che sono più erogene per lui o per lei. Allo stesso tempo potrete insieme godere a pieno dei vantaggi che un sesso del genere ha sulla relazione di coppia.

La pagina pubblicitaria di DurexDi questa nuova applicazione potrebbero beneficiare anche coloro che, pur non essendo in coppia, però gradiscono il sesso a distanza, con tutti i benefici che comporta.
In realtà questa idea della Durex nasce proprio dall’esigenza di conciliare i vantaggi del sesso faccia a faccia con quelli del sesso virtuale, eliminando i punti deboli di quest’ultimo.
Infatti molti preferiscono il sesso virtuale per una serie di benefici che esso offre; in primis è praticabile dappertutto e dovunque tu voglia. In pratica a qualunque ora ed in qualsiasi momento lo puoi fare. Se non si è in coppia ma si cercano partner saltuari il sesso virtuale facilita l‘incontro tra due sconosciuti, perché non ci sono pericoli di sorta. Implica un minor coinvolgimento emotivo, se richiesto, poiché per alcuni si tratta solo di sesso e basta ed il fatto di avere una distanza fisica dall’altro facilita ciò. Ovviamente il punto debole e che molti lamentano è sempre stata la mancanza di contatto fisico, che è l’elemento più caratterizzante e più piacevole del rapporto sessuale face to face. La Durex ha così pensato un’app che potesse ovviare a questo inconveniente pur mantenendo tutti i vantaggi del sesso virtuale.

Insomma una vera e propria rivoluzione si avvicina in fatto di sesso. E voi cosa ne pensate? Preferite il sesso virtuale o quello reale? Sareste interessati a questa applicazione oppure non vi fa né caldo e né freddo?

Come sempre aspettiamo le vostre opinioni!